salta la barra Po-Net  Elezioni a Prato  Guida al sistema elettorale italiano  Documenti necessari per votare
Po-Net
 indietro
Elezioni - Guida al sistema elettorale italiano

Documenti necessari per votare


Per poter votare, l'elettore deve presentarsi al seggio con la tessera elettorale e con un documento di riconoscimento.

Gli elettori sprovvisti di questi documenti (o in possesso di quelli scaduti) possono rivolgersi, per il rilascio o il rinnovo, agli uffici del proprio comune di residenza. Per evitare il possibile sovraffollamento degli ultimi giorni, è consigliabile verificare per tempo il possesso dei documenti necessari per l'espressione del voto.

Tessera elettorale

La tessera elettorale attesta la regolare iscrizione del cittadino nelle liste elettorali del proprio comune di residenza. Essa contiene i dati anagrafici del titolare, il luogo di residenza, il numero e sede della sezione alla quale l'elettore è assegnato, il collegio e la circoscrizione di appartenenza in ciascun tipo di elezione, ed è valida per 18 elezioni.


Come si ottiene

La tessera elettorale viene consegnata all'indirizzo di residenza a quei cittadini che hanno raggiunto la maggiore età dopo l'ultima consultazione elettorale e a coloro che sono immigrati da un altro comune dopo questa data.
La consegna viene effettuata in busta chiusa da un messo notificatore del Comune; dell'avvenuta consegna del documento deve essere rilasciata ricevuta firmata dall'intestatario o da persona con lui convivente. Se il cittadino risulta irreperibile viene rilasciato un avviso che lo invita a recarsi presso l'ufficio elettorale comunale per il ritiro della tessera.


Duplicato della tessera (per smarrimento, furto, deterioramento o completamento degli spazi)

Se la tessera elettorale viene smarrita o rubata, il cittadino può rivolgersi all'ufficio elettorale comunale e chiedere il duplicato (è necessario firmare un modulo che ne attesti lo smarrimento). Il duplicato si può ottenere anche se la tessera risulti deteriorata o non sia più utilizzabile per esaurimento degli spazi.
Se l'interessato non può recarsi di persona può delegare un familiare o un convivente.

Cosa fare in caso di cambio di residenza

Elezioni 4 marzo 2018 - Coloro che hanno chiesto o ottenuto il cambio di residenza dopo il 15 gennaio 2018 devono andare a votare nel vecchio comune di residenza.

Variazione di domicilio all'interno dello stesso Comune: viene inviata al nuovo domicilio un'apposita etichetta da attaccare alla tessera elettorale. Nel caso l'etichetta non arrivi per tempo, può essere ritirata agli uffici elettorali del proprio comune.

Cambio di residenza in un altro Comune: la nuova tessera viene inviata al domicilio, nel momento in cui l'elettore viene iscritto nelle liste elettorali del nuovo comune di residenza. Nel caso la tessera non arrivi per tempo, può essere ritirata agli uffici elettorali del proprio comune. La vecchia tessera deve essere restituita.

Vedi anche

Approfondimento sul ritiro della tessera elettorale, a cura del Comune di Prato

Approfondimento sul ritiro della tessera elettorale, a cura del Comune di Montemurlo

Documento di identità

Insieme alla tessera elettorale, l'elettore deve presentare un documento di identità emesso da una pubblica amministrazione, in corso di validità e provvisto di foto che assicuri la precisa identificazione del votante.

Sono documenti validi: carta di identità, passaporto, porto d'armi, patente di guida (anche nel nuovo formato card).

La carta di identità viene rilasciata dall'ufficio anagrafe del Comune di residenza. Approfondimento sul rilascio della carta di identità, a cura del Comune di Prato.




Data ultima revisione dei contenuti della pagina: 01.03.2018
 Servizio informativo curato dalla redazione centrale di Po-Net
 indietro  inizio pagina