salta la barra  Po-Net  Cultura a Prato  Prato Arte e Storia  Itinerari in città  Chiesa di San Francesco e Cappella Migliorati
progetto cofinanziato da
Unione EuropeaMinistero dell'Interno
Fondo europeo per l'integrazione di cittadini di paesi terzi
Po-Net
 indietro
Itinerari in città

Chiesa di San Francesco e Cappella Migliorati

Chiostro del convento che si trova nella Chiesa di San Francesco
Il chiostro del convento, fototeca del Museo Civico
Nel 1228 il Comune di Prato donò ai Frati Minori un terreno dove sorsero una piccola chiesa e il convento a destra dell'attuale chiesa, edificata a partire dal 1281, primo importante edificio religioso pratese costruito quasi interamente in cotto, forse principalmente per la sua economicità rispetto all'alberese, comunque adoperato assieme al verde di Prato per il basamento e per il rivestimento della facciata romanico - gotica, completata con elementi rinascimentali, come la riquadratura dell'occhio e il grande timpano triangolare da alcuni attribuito a Giuliano da Sangallo.

All'interno la lunga navata che si prolunga nel coro ha copertura a capriate lignee, ridecorate agli inizi del '900. Sul pavimento, davanti all'altare maggiore è la lastra tombale di Francesco di Marco Datini, realizzata nel 1411-12 da Niccolò di Pietro Lamberti (il Pela), scultore e architetto fiorentino, dopo l'altare vi è il bel pulpito Quattrocentesco. Dall'edificio a destra della chiesa si accede al chiostro, tra i primi esempi di architettura rinascimentale in territorio pratese; sul lato orientale si apre la trecentesca Cappella Migliorati o del Capitolo, con le pareti affrescate da Niccolò Gerini (1368-1415) probabilmente agli inizi del Quattrocento, con storie di San Matteo Apostolo, Sant'Antonio Abate e una Crocifissione.
Sul lato meridionale del chiostro si ha invece l'entrata al convento che, sebbene ristrutturato, conserva al primo piano alcune belle sale del primo Trecento.

Data ultima revisione dei contenuti della pagina: 19.02.2010
 indietro  inizio pagina